sabato 14 febbraio 2009

Messaggio del Papa per la Quaresima 2009


Nel messaggio per la Quaresima di quest'anno, il Santo Padre, più che sulla preghiera e sull'elemosina, ci invita a riflettere sul valore e l'efficacia del digiuno per la comunità cristiana, come ampiamente testimoniato dalla Scrittura e dalla Tradizione. "Ai nostri giorni, la pratica del digiuno pare aver perso un po' della sua valenza spirituale e aver acquistato piuttosto, in una cultura segnata dalla ricerca del benessere materiale, il valore di una misura terapeutica per la cura del proprio corpo. Digiunare giova certamente al benessere fisico, ma per i credenti è in primo luogo una "terapia" per curare tutto ciò che impedisce loro di conformare se stessi alla volontà di Dio. Nella Costituzione apostolica Pænitemini del 1966, il Servo di Dio Paolo VI ravvisava la necessità di collocare il digiuno nel contesto della chiamata di ogni cristiano a "non più vivere per se stesso, ma per colui che lo amò e diede se stesso per lui, e ... anche a vivere per i fratelli" (cfr Cap. I)". Infatti "La fedele pratica del digiuno contribuisce inoltre a conferire unità alla persona, corpo ed anima, aiutandola ad evitare il peccato e a crescere nell'intimità con il Signore" e "ci aiuta a prendere coscienza della situazione in cui vivono tanti nostri fratelli".Qui potete leggere il testo integrale.
Riccardo

Nessun commento: