sabato 28 febbraio 2009

Tutti pazzi per amore... complice: il Cantico dei Cantici

Ebbene sì, cari amici,
oggi vorrei condividere con voi qualche riflessione su un argomento che mi affascina: film, cinema, serie... tutto quello che passa dalla Tv.
Lo ammetto: mi piace guardare la televisione. E' anche un momento piacevole che condivido coi miei genitori, quando alla sera dopo cena ci confrontiamo (ad essere sincera il rituale - un po' come la Pasqua ebraica...-inzia con mio papà che mi domanda "cosa c'è stasera?", poi io snoccciolo la programmazione quasi a memoria di Rai, Mediaset e Sky... segue breve discussione per stabilire la scelta comune e via che si prende posto sul divano!) su quale programma televisivo ci terrà compagnia fino al momento di andare a nanna. Tendenzialmente abbiamo una certa passione per il genere giallo\poliziesco\legale (la campionessa indiscussa è mia mamma che indovina SEMPRE - e non scherzo!- il colpevole dopo circa 10 minuti dall'inizio... rovinando il clima di suspence!), ma ogni tanto ci separiamo e io mi lascio tentare anche da commedie e produzioni italiane.
Mentre guardo qualcosa in tv, non posso fare a meno di cercarvi riferimenti alla religione e - caccia al tesoro a volte ardua - ai valori morali sani!
Martedì sera appunto ho guardato (in camera da sola) le ultime puntate di Tutti pazzi per amore.
Si tratta di una serie tv italiana i cui protagonisti sono Laura, divorziata con due figli, e Paolo, vedovo con una figlia, che si innamorano e cercano di creare un legame stabile tra le due famiglie. Non sono sempre stata d'accordo con le scelte degli sceneggiatori: alcune riflessioni fatte dire ai personaggi della serie mi hanno lasciato un po' perplessa (magari tornerò a parlarne...), ma l'altra sera una scena mi è parsa davvero azzeccata! Monica e Michele sono gli amici dei protagonisti della serie; si conoscono, non si sopportano poi diventano amici e infine si innamorano; ma rinunciare all'orgoglio per scegliere di stare insieme non è facile... e sapete chi è stato il "cupido" della situazione?
Galeotto fu il libro e chi lo scrisse...
Questa volta vale per la Bibbia! Scelta colta da parte degli autori della serie...
Durante le prove per il matrimonio di Laura, Monica, che è la testimone insieme a Michele, legge un brano tratto dal Cantico dei Cantici e capisce che non può più fingere nè scappare dall'amore e dalla felicità: e i due iniziano il loro rapporto di coppia.
La Rai ha messo online tutti gli episodi della serie: da qui potete vedere proprio gli ultimi episodi; la scena di cui vi ho parlato inizia al 25° minuto circa... da notare anche la caricatura bonaria del sacerdote che non si accorge di nulla e vorrebbe solo finire per bene le prove della liturgia.
Qualche anno fa, prima di una visita al museo, assitetti ad una conferenza in cui suor Maria Gloria Riva, monaca di clausura ed esperta di arte, spiegava il legame profondo che unisce questo libro della Bibbia e i 5 quadri di Marc Chagall contenuti nell'omonima sala del Museo del Messaggio Biblico a Nizza.
Mi fa piacere condividere questo testo con voi e ve ne consiglio la lettura: davvero affascinante!
Cantico d'Amore tra stupore e mistero.
Monica

p.s. aggiornamento serale. Una gentile utente di Youtube ha caricato la scena che vi ho descritto. Eccola:

Nessun commento: