mercoledì 20 maggio 2009

E ci risiamo: torna un film ispirato ai libri di Dan Brown... uff!

Ciao a tutti,
fatico un po' in questi giorni a trovare il tempo per postare qualcosa... mi dispiace!
L'anno scolastico volge al termine (ma gli impegni non sembrano perdere colpi...) e la mia decisione di candidarmi come consigliere comunale nel mio paesino mi sta assorbendo molte energie...
Ho pensato di valorizzare l'esperienza acquisita in questo anno sul web 2.0 e ho creato una pagina su Facebook dedicata alla Lista in cui sono candidata. Se volete dare un'occhiata la trovate qui!
Ma non è questo il motivo del mio post di oggi.
Volevo commentare brevemente con voi l'uscita al cinema del secondo film tratto da un volume di Dan Brown, cioè Angeli e Demoni.
Qualcuno di voi è andato a vederlo?
Io ancora no... non mi piacciono le opere di questo scrittore (e lo spudorato uso commerciale che sta facendo di temi delicati come la fede della gente...), ma mi sa che mi toccherà vederlo (come nel caso del Codice Da Vinci) almeno per essere preparata a parlarne con studenti, colleghi ecc...
Eccovi il trailer del film

E qui potete leggere una recensione tratta dal sito della diocesi di Roma.
Ci risiamo: un nuovo tormentone mediatico cerca di minare la fede, sfruttando le conoscenze a volte superificiali della maggior parte delle persone (anche se cristiani battezzati e cresimati) e accentuando dubbi e sospetti... Dovremo parlare di nuovo a scuola di un libro di Dan Brown... certo, può essere una bella occasione per affrontare temi importanti (soprattutto nel campo dell'Ecclesiologia), ma quasi quasi mi dispiace dare tutta questa importanza a scritti così poco fondati e documentati, romanzi di finzione che si spacciano (sotto sotto, naturalmente) per la verità... e l'unica verità possibile che (manco a dirlo) è nota a pochi e tenuta ben segreta!
Voi cosa ne pensate?
Come hanno reagito i vostri alunni a questi film\libri?

Monica

p.s. scusate lo sfogo... ma ogni tanto fa bene togliersi qualche sassolino dalle scarpe!

Nessun commento: