sabato 28 febbraio 2009

Tutti pazzi per amore... complice: il Cantico dei Cantici

Ebbene sì, cari amici,
oggi vorrei condividere con voi qualche riflessione su un argomento che mi affascina: film, cinema, serie... tutto quello che passa dalla Tv.
Lo ammetto: mi piace guardare la televisione. E' anche un momento piacevole che condivido coi miei genitori, quando alla sera dopo cena ci confrontiamo (ad essere sincera il rituale - un po' come la Pasqua ebraica...-inzia con mio papà che mi domanda "cosa c'è stasera?", poi io snoccciolo la programmazione quasi a memoria di Rai, Mediaset e Sky... segue breve discussione per stabilire la scelta comune e via che si prende posto sul divano!) su quale programma televisivo ci terrà compagnia fino al momento di andare a nanna. Tendenzialmente abbiamo una certa passione per il genere giallo\poliziesco\legale (la campionessa indiscussa è mia mamma che indovina SEMPRE - e non scherzo!- il colpevole dopo circa 10 minuti dall'inizio... rovinando il clima di suspence!), ma ogni tanto ci separiamo e io mi lascio tentare anche da commedie e produzioni italiane.
Mentre guardo qualcosa in tv, non posso fare a meno di cercarvi riferimenti alla religione e - caccia al tesoro a volte ardua - ai valori morali sani!
Martedì sera appunto ho guardato (in camera da sola) le ultime puntate di Tutti pazzi per amore.
Si tratta di una serie tv italiana i cui protagonisti sono Laura, divorziata con due figli, e Paolo, vedovo con una figlia, che si innamorano e cercano di creare un legame stabile tra le due famiglie. Non sono sempre stata d'accordo con le scelte degli sceneggiatori: alcune riflessioni fatte dire ai personaggi della serie mi hanno lasciato un po' perplessa (magari tornerò a parlarne...), ma l'altra sera una scena mi è parsa davvero azzeccata! Monica e Michele sono gli amici dei protagonisti della serie; si conoscono, non si sopportano poi diventano amici e infine si innamorano; ma rinunciare all'orgoglio per scegliere di stare insieme non è facile... e sapete chi è stato il "cupido" della situazione?
Galeotto fu il libro e chi lo scrisse...
Questa volta vale per la Bibbia! Scelta colta da parte degli autori della serie...
Durante le prove per il matrimonio di Laura, Monica, che è la testimone insieme a Michele, legge un brano tratto dal Cantico dei Cantici e capisce che non può più fingere nè scappare dall'amore e dalla felicità: e i due iniziano il loro rapporto di coppia.
La Rai ha messo online tutti gli episodi della serie: da qui potete vedere proprio gli ultimi episodi; la scena di cui vi ho parlato inizia al 25° minuto circa... da notare anche la caricatura bonaria del sacerdote che non si accorge di nulla e vorrebbe solo finire per bene le prove della liturgia.
Qualche anno fa, prima di una visita al museo, assitetti ad una conferenza in cui suor Maria Gloria Riva, monaca di clausura ed esperta di arte, spiegava il legame profondo che unisce questo libro della Bibbia e i 5 quadri di Marc Chagall contenuti nell'omonima sala del Museo del Messaggio Biblico a Nizza.
Mi fa piacere condividere questo testo con voi e ve ne consiglio la lettura: davvero affascinante!
Cantico d'Amore tra stupore e mistero.
Monica

p.s. aggiornamento serale. Una gentile utente di Youtube ha caricato la scena che vi ho descritto. Eccola:

mercoledì 25 febbraio 2009

Per leggere la Bibbia a scuola - consigli utili


Ciao,
torniamo a parlare di Bibbia.
Sul blog di Jonas ho trovato la segnalazione di un articolo scritto da don Cesare Bissoli su Strategie educative e didattiche per leggere la Bibbia a scuola. L'ho scaricato e letto e l'ho trovato davvero interessante e utile!
Eccovi il sommario dei contenuti:
  1. Impostazione di fondo
  2. Ragioni di un interesse per il testo biblico
  3. La Bibbia nel nuovo quadro del sistema di istruzione e formazione
  4. Elementi di didattica biblica (con esigenze di una corretta presentazione della Bibbia a scuola e indicazioni pratiche e attuative, aggiungo io)
  5. Annotazioni
  6. Testi significativi per la progettazione didattica (in questa sezione trovate l'elenco dei principali brani che alunni, e quindi insegnanti, dovrebbero conoscere bene...)
  7. Bibliografia ragionata
  8. Appendice sugli OSA di IRC
In molte parti si fa riferimento agli OSA della Riforma Moratti, ma sono parti che si possono rendere attuali senza problemi, perché i contenuti del nostro insegnamento non sono cambiati di molto nel corso degli anni. Nell'articolo viene più volte rimarcato quanto la Bibbia a scuola non sia solo affidata agli IdR, ma anche agli altri docenti, soprattutto nelle materie umanistiche.
E non so a voi, ma a me è capitato di dover intervenire per correggere qualche "distrazione" di colleghi di italiano su pagine della Bibbia e miti...
Proprio nei giorni del Sinodo dei Vescovi era tornato alla ribalta l'appello di Biblia affinché "la conoscenza della Bibbia e dei suoi influssi venga sempre più considerata componente indispensabile nella formazione culturale di ogni studente e di ogni cittadino".
A questo proposito potremmo riprendere in mano anche il comunicato dei Vescovi al termine del Sinodo dello scorso ottobre, che personalmente ho apprezzato molto, soprattutto per la scelta di usare 4 immagini chiare per parlare della Sacra Scrittura al popolo di Dio:
  1. La voce della Parola: la Rivelazione
  2. Il volto della Parola: Gesù Cristo
  3. La casa della Parola: la Chiesa
  4. Le strade della Parola: la missione
Buona e santa Quaresima a tutti!
Monica

martedì 24 febbraio 2009

Colleghi collegati in stile web 2.0!

Ciao,
ho aggiunto qui a lato la segnalazione dei Lettori fissi del blog: qualcuno potrebbe dire che sono solo due... è vero, non sono molti, ma è stata davvero una sorpresa gradita scoprire che due persone avevano scelto di esprimere il loro gradimento per il nostro lavoro online!
Per noi che siamo ancora alle prime armi le conferme sono davvero davvero importanti!
Ecco i loro blog:
1. Pensieri e parole - Lordgall
2. Cercatori di senso - Jonas
Grazie ad entrambi!
E anche a tutti coloro che passano da questo sito e dedicano un po' del loro tempo a leggere quello che scriviamo!
E' bello questo scambio e sostegno tra blogger... così aveva già fatto Nunzio segnalando il nostro blog tra i link utili e così sta facendo Luca con la pagina appositamente creata per ospitare gli Amici del blog.
E' una delle gioie del web 2.0!
Monica

p.s. senza cadere negli eccessi segnalati in modo divertente da questi post e dalla vignetta sottostante (nel post la traduzione...) e in modo più serio da quest'altro post, da cui ho preso in prestito l'immagine che vedete sopra...

lunedì 23 febbraio 2009

La Bibbia, nuova e sempre antica, tra mostre, programmi e camion!

Ciao a tutti!
Vorrei condividere con voi oggi alcune notizie sulla Bibbia.Come certo voi sapete, è già nelle librerie la nuova edizione della Bibbia di Gerusalemme, ne abbiamo già parlato qui; in un recente post di Bibbiablog ci viene spiegato che la novità riguarda non solo il testo della Bibbia con la nuova tradizione della Cei, ma anche dall'aggiornamento delle note, frutto del lavoro degli studiosi e caratteristica di questa famosa edizione della Sacra Scrittura.

Inoltre via mail è arrivata la notizia di un aggiornamento del programma sulla Bibbia creato da Richard Wilson, curatore dell'utile sito Laparola.net, dal quale, oltre al testo completo della Parola di Dio, è possibile scaricare informazioni utili e un programma per lavorare con la Bibbia anche offline. Da qui si può accedere alla nuova versione:
La versione 7.08 del programma è stata rilasciata oggi. Il miglioramento principale è che nella finestra per visualizzare il testo della Bibbia, è possibile visualizzare diversi testi (versioni della Bibbia e commentari) insieme, che rende il confronto più facile.
È anche possibile definire e salvare gruppi di testi paralleli che si
usano spesso. Nella finestra "Mostra", c'è una nuova opzione per alternare i testi, cioè vedere tutti i testi per il primo versetto, poi tutti i testi per il secondo versetto, e così via, invece di vedere tutto il primo testo, tutto il secondo, eccetera.
Altre due news bibliche dagli Stati Uniti.
E' iniziato il tour della Bibbia per le città statunitensi: si tratta di un'iniziativa della Casa editrice Zondervan in occasione del 30° anniversario della NIV Bible, che viene presentata ai lettori in diverse versioni...
un viaggio itinerante, partito a settembre, che entro la fine di marzo toccherà 90 città del Nord America, per consentire ai fedeli di toccare con mano, letteralmente, il Testo Sacro più venduto al mondo. In tutte le cittadine dove il camper blu farà tappa, infatti, ciascun abitante sarà invitato a riscrivere a mano, per due volte, un verso della Bibbia; in questo modo il 22 marzo, ultimo giorno della biblica tournée, saranno state redatte due nuove Bibbie, con il contributo di 31.173 cittadini amanuensi, uno per ogni verso.
per altre informazioni continuate a leggere qui.E infine, un'interessante mostra a Manhattan al Mobia, Museum of Biblical Art: viene mostrato il legame fecondo che unisce la Bibbia al cinema con numerosi esempi di film e kolossal ispirati alla\dalla Sacra Scrittura...
girando per i locali del museo newyorkese si può anche ammirare la diversa e variopinta oggettistica proveniente dal “cinema biblico”: lettere tra registi e produttori, album delle fotografie di scena, cartoline. E poi i costumi originali indossati dalle star di Hollywood, dalla placca dorata che faceva da pettorale a Yul Brinner indimenticabile faraone Ramses ne I dieci comandamenti del 1956 di Cecil Blount De Mille, alla veste che nello stesso film ha Nina Foch nei panni di Bithiah, la figlia del faraone - l’abito fu disegnato da Edith Head, leggendaria costumista hollywoodiana - fino alla mantellina color malva con la rifinitura dorata di Charlton Heston nel pluripremiato kolossal Ben-Hur di William Wyler del 1959.
continuate a leggere qui.
Visitate il sito del Museo per ulteriori informazioni sull'esposizione attuale, su quelle organizzate nel passato e le iniziative future. La mostra su Bibbia e Cinema rimarrà aperta fino al 17 maggio... Peccato non aver in programma un viaggetto negli Stati Uniti nei prossimo mesi!
Monica

p.s. a proposito di Musei: in questo post Maestro Alberto ci presenta Muselius, una directory che raccoglie tutti i musei delle principali città del mondo; è possibile trovare il percorso sulla mappa, presentazione e info utili come orari e prezzi.

domenica 22 febbraio 2009

Vademecum per genitori

Ciao a tutti e buona domenica!
Stamattina, sfogliando "Noi Genitori & Figli", mensile di vita famigliare del quotidiano Avvenire, ho trovato un decalogo stimolante per i genitori; il vademecum è stato elaborato sulla base dei punti salienti dell'omelia pronunciata dal cardinale Tarcisio Bertone nella Messa di chiusura dell'Incontro Mondiale delle Famiglie svoltosi a gennaio a Città del Messico; potrete scoprire qualcosa in più sulle pagine dedicate all'evento dal sito del Forum delle Associazioni Famigliari. Eccolo qua:
1. Amate i vostri figli e fate sentire loro che sono amati e apprezzati, rispettati e compresi. Sentirsi amati suscita gratitudine e fiducia nel futuro.
2. Rispettate la personalità e la vocazione dei vostri figli.
3. Educateli e aiutateli a sviluppare le loro potenzialità nascoste e appoggiateli affinché possano essere pienamente se stessi secondo il disegno che Dio ha per la loro vita.
4. Abbiate cura di loro come un dono che vi è stato affidato, senza essere possessivi.
5. Coltivate il dialogo con i vostri figli.
6. Siate generosi con loro, senza essere permissivi.
7. Siate esigenti senza essere duri.
8. Siate chiari con loro e non contradditevi.
9. Sappiate dire sì o no al momento opportuno.
10. Siate coerenti e date il buon esempio.
Cosa ne pensate?
Da qui potete anche leggere il Messaggio finale di Papa Benedetto XVI all'assemblea.
Sempre dalla rivista ho saputo che il prossimo incontro mondiale per le famiglie si svolgerà nel 2012 a Milano: una bella occasione da non perdere!
Monica

sabato 21 febbraio 2009

A scuola e su internet con intelligenza e sicurezza!

Ciao,
raccolgo in questo post alcune notizie sul mondo della scuola che ho visto circolare in questi giorni:
1. secondo una ricerca, gli studenti americani passano circa 31 ore alla settimana su internet... chissà quanto tempo ci stanno invece i nostri alunni? Se il tempo equivale, va considerato che, visto che il monte ore che i nostri ragazzi passano sui banchi di scuola (almeno alla Secondaria di 1° grado) è di circa 30 ore, i nostri ragazzi rischiano di imparare più da internet che da noi! Mi viene da dire che va certamente migliorata la qualità dell'offerta formativa dei nostri istituti, ma anche incrementata la proposta positiva nella rete e la presenza di siti che offrano attività e suggerimenti intelligenti. Altro che tv = cattiva maestra... e internet?
Secondo il sondaggio americano,
le attività preferite dei teenager sono la messaggistica istantanea, guardare video su YouTube e guardare video porno.
Andiamo bene...

2. Secondo questo post, internet offre un sacco di materiale già pronto per i nostri alunni più pelandroni: Studentville può rappresentare un pericolo per i compiti a casa... ma non credo che ci sia nulla che riguardi test e verifiche sull'insegnamento della religione... essere una materia marginale, a volte ha i suoi lati positivi! Comuque, il sito può anche essere una risorsa per chi vuole condividere e approfondire... certo, evitando il solito brutale "copia e incolla".

3
. aggiungo un post interessante che ho visto su Catepol 2.0 già qualche tempo fa; mi è tornato in mente in questi giorni e ve lo propongo... suggerisce di consultare il sito sicurinrete.it e offre un video breve ma vero sui rischi dell'uso delle nuove tecnologie tra i giovani.

Tornando al sito sicurinrete.it, il percorso si articola in 4 minisiti:
- easy4.it: progetto di sensibilizzazione all'uso positivo e sicuro di internet e delle Nuove Tecnologie; qui potete scaricare delle guide utili per confrontarsi coi ragazzi e aiutarli a non cadere nelle trappole delle rete su chat, download, cyberbullismo, privacy e cellulari.
- stop-it.org: per la lotta contro lo sfruttamente sessuale dei mimori in internet (mi pare però che il sito non funzioni...)
- ti6connesso: consigli e trucchi per evitare rischi nell'uso delle nuove tecnologie.
- il blog, per tenersi aggiornati sulle novità e per rispondere con la propria opinione ai quesiti che vengono posti settimanalmente.

4
. A proposito di giovani e nuove tecnologie: dilaga tra i ragazzi l'iscrizione a social network come facebook e netlog (ricevo da molti dei miei alunni richieste di amicizia per il primo e invito ad iscrivermi per il secondo...); se da un lato è uno strumento positivo per attivare contatti anche fuori dal tempo della scuola, dall'altra c'è il rischio che i nostri ragazzi si perdano nella rete... perdendo anche di vista l'importanza dele relazioni positive nel mondo reale.
Rileggere (magari anche con loro) il messaggio del Papa per la Giornata delle Comunicazioni sociali del prossimo maggio ci potrà essere utile.

5. Una notizia su La Stampa di oggi riporta un fatto grave: pare che un insegnante di religione di una scuola del cuneese abbia investito alcuni suoi ex alunni nel cortile della scuola. Leggete l'articolo per maggior dettagli. L'episodio è sicuramente triste, sia per il professore sia per gli alunni: spero solo che non generi eccessive polemiche. Se da una parte sono rimasta colpita dalla notizia e dalla scelta difficilmente comprensibile del collega, dall'altra mi hanno profondamente rattristato le "giustificazioni" degli alunni, che nel tentativo di trovare una ragione per il gesto del docente, hanno descritto come cercavano ogni volta di disturbare le ore di religione in classe. Al di là di tutto, mi resta un po' di amarezza... Speriamo che alunni e prof si riprendano presto e che il mondo della scuola cominci a far notizia per ciò che costruisce più che per episodi di drammatica cronaca.

Monica

martedì 17 febbraio 2009

Un fumettista e la Bibbia

Ciao,
ho letto in questi giorni su Segno, il periodico per i soci dell'Azione Cattolica, un'interessante intervista a Roberto Battestini, un promettente fumettista che sta realizzando per le edizioni Dehoniane alcuni libretti della Bibbia a fumetti - progetto Catecomics (l'amico Teofilo ci parla qui di uno di questi).
Qui ne ho trovato la trascrizione, così che anche voi possiate leggerla interamente e a questo link potete vedere qualche striscia: il sito Katechon gli ha dedidato un'intera sezione.
Così ho saputo anche della collana dedicata ai salmi che lo stesso autore sta realizzando per l'editrice Ave: salmo 15, 18, 22, 92, 112, 120, 126 e 150.
A proposito di fumetti e disegni...leggete questo post: ci segnala Pencil un programma open source e gratuito per gestire disegni a mano e creare animazioni personalizzate; dal sito è possibile vedere degli esempi realizzati dagli utenti e leggere un manuale per l'uso (in inglese).
Monica

domenica 15 febbraio 2009

L'amore... tra stanze e labirinti

Ciao,
ieri era la festa di San Valentino... chissà quanto sospiri e quanto pensieri nei cuori e nelle menti dei nostri giovani studenti!
Proprio in questi giorni la mia collega di scienze Giovanna (della mitica sezione C) mi ha chiesto di intervenire in alcune sue ore di lezione per approfondire il tema dell'affettività coi nostri alunni delle terze, dato che lei ha appena finito di spiegare l'apparato riproduttivo. Mi sembra davvero una bella occasione!
Visto che per me è davvero uno strumento prezioso, vorrei condivivere con voi la segnalazione di un libretto che mi ha aiutato a pensare e organizzare gli interventi coi ragazzi sul tema dell'amore: si tratta del volumetto "Voglio imparare ad amare" di Gimmi Rizzi (qui trovate la segnalazione sul sito della LDC); l'autore attraverso disegni semplici e accattivanti, mostra le gioie e le difficoltà della scoperta dell'amore nella vita dei preadolescenti, immaginando il cammino di crescita come un labirinto con ostacoli e vicoli ciechi, ma con mete preziose poiché cercate con impegno e responsabilità.
In aggiunta a ciò, proprio stamattina ho visto in tv un intervento della prof.ssa Rosanna Virgili, stupenda e preparata biblista, che ha dato alle stampe recentemente un volume dal titolo: "Le stanze dell'amore. Amore, coppia, matrimonio nella Bibbia". Conoscendo la validità della prof.ssa Virgili credo che mi attiverò subito per trovarne una copia e gustarmi la riflessione e l'esegesi nella quale ci condurrà l'esperta mano dell'autrice! Secondo la presentazione dal sito dell'Unlibro si tratta di un volume che "che scorre liquido sui crinali della riflessione biblica ed esistenziale intorno al tema dell'amore. Il genere, per lo più narrativo, veicola una curiosità determinata a frugare nei territori remoti ed originari dell'esperienza amorosa. La sensazione che si prova e' quella di visitare le pagine bibliche come se fossero davvero delle "stanze" dove si specchiano e si incarnano le passioni degli amanti, di donne e uomini, di padri e di figli e perfino di Dio".
Per conoscere qualcosa in più della teologa, guardate l'intervista segnalata in questo post di Cerco il tuo volto.

Monica

p.s. Grazie ai tanti e validi contributi di Riccardo al blog, ho preferito rimandare il mio post su Scribus, previsto per ieri, che vi proporrò in settimana. A presto!

sabato 14 febbraio 2009

Meeting degli Idr 2009

Io non mi vergogno del Vangelo (Rm 1,16) - L’Irc per una cultura a servizio dell’uomo
L’Apostolo Paolo, può essere un modello per l’insegnante di religione cattolica, giacché è capace di dialogo con la cultura del tempo a partire dalle sollecitazioni del vangelo. Egli infatti è testimone consapevole della forza interpretativa della Parola di Dio circa l’esperienza religiosa umana e da credente proclama la salvezza per chiunque crede, esprimendo la gioia dell’appartenenza ed il coraggio della testimonianza.
Da questa riflessione è nato lo slogan messo a tema del Meeting: “Io non mi vergogno del Vangelo” (Rm 1,16). L’Irc per una cultura a servizio dell’uomo. Il titolo intende richiamare, da una parte, la portata umana del Vangelo, ispiratore della civiltà dell’amore nell’attuale contesto socio-culturale; dall’altra, l’Irc come disciplina scolastica a servizio della persona umana e della sua crescita integrale, per cui l’Idr esercita la sua professionalità docente con la sua identità credente e appartenenza ecclesiale.
La cura e la competenza con cui gli Idr svolgono la loro quotidiana azione scolastica è una risorsa non solo per la Scuola, ma per l’intera Società, giacché va incontro ai bisogni culturali ed educativi degli alunni e delle loro famiglie, mostrando un impegno educativo per la piena realizzazione dell’uomo.


Qui potete leggere il programma provvisorio dell'evento.

Riporto di seguito il comunicato relativo del Direttore dell'Ufficio Scuola della nostra Diocesi di Novara a tutti gli IdR della Diocesi gaudenziana che fossero interessati a partecipare all'evento
25 Aprile Roma

Riccardo

Messaggio del Papa per la Quaresima 2009


Nel messaggio per la Quaresima di quest'anno, il Santo Padre, più che sulla preghiera e sull'elemosina, ci invita a riflettere sul valore e l'efficacia del digiuno per la comunità cristiana, come ampiamente testimoniato dalla Scrittura e dalla Tradizione. "Ai nostri giorni, la pratica del digiuno pare aver perso un po' della sua valenza spirituale e aver acquistato piuttosto, in una cultura segnata dalla ricerca del benessere materiale, il valore di una misura terapeutica per la cura del proprio corpo. Digiunare giova certamente al benessere fisico, ma per i credenti è in primo luogo una "terapia" per curare tutto ciò che impedisce loro di conformare se stessi alla volontà di Dio. Nella Costituzione apostolica Pænitemini del 1966, il Servo di Dio Paolo VI ravvisava la necessità di collocare il digiuno nel contesto della chiamata di ogni cristiano a "non più vivere per se stesso, ma per colui che lo amò e diede se stesso per lui, e ... anche a vivere per i fratelli" (cfr Cap. I)". Infatti "La fedele pratica del digiuno contribuisce inoltre a conferire unità alla persona, corpo ed anima, aiutandola ad evitare il peccato e a crescere nell'intimità con il Signore" e "ci aiuta a prendere coscienza della situazione in cui vivono tanti nostri fratelli".Qui potete leggere il testo integrale.
Riccardo

Adozioni libri di testo per l'a.s. 2009/2010


Vi rimando al documento di cui all'oggetto, sostanziamente composto di otto pagine. Se la prima parte afferma alcuni principi generali, la seconda si sofferma su dettagli tecnici, a mio avviso, da memorizzare, soprattutto da parte di noi IdR che vediamo spesso, a nostra insaputa, ovvero anche contro la specifica delibera del collegio docenti, elencato il nostro libro di testo non nella colonna "testi obbligatori", ma in quella "testi facoltativi". Il documento rimanda ad un testo di prossima pubblicazione che dovrebbe precisare i tetti di spesa per ogni grado di scuola. Per il momento, raccomando la lettura del presente testo a partire dal punto 3.2.

Riccardo

La scuola cambia (2)


Lo scorso 29 dicembre avevo pubblicato un post che rimandava alla pagina del sito web del MIUR illustrativa delle principali novità del nostro sistema di istruzione che verranno attivate dal prossimo a.s. 2009/2010. Visitando nuovamente il sito del MIUR e consultando quello dell'Ufficio scolastico della Regione Piemonte ho trovato alcuni interessanti documenti.

Il primo testo a cui vi rimando mostra sinteticamente le caratteristiche del percorso Dalla scuola dell'infanzia all'obbligo d'istruzione, finalizzato all'integrazione dei saperi ed allo sviluppo delle competenze di base

Vi allego di seguito alcune presentazioni in power point.
La prima riguarda la Riorganizzazione della rete scolastica
Riorganizzazione Rete Scolastica MIUR 20 Gennaio 2009 Questa presentazione schematizza due documenti ministeriali: la Revisione dell'assetto ordinamentale, organizzativo e didattivo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione e le Norme per la riorganizzazione per la rete scolastica ed il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola.

Il primo effetto di questi due provvedimenti si avrà nel prossimo anno scolastico sulle scuole statali secondarie di secondo grado. I due testi seguenti mostrano per esteso ed in forma schematica le prossime riorganizzazioni in Piemonte.

La seconda presentazione in power point riguarda il Primo ciclo d'istruzione
primo_ciclo_MIUR_20_gennaio_2009
Le ultime due illustrano i nuovi assetti dei licei e degli istituti tecnici
Nuovi Licei Senzaorari Senzasintesi MIUR 20 Gennaio 2009 Corretto
Istituti Tecnici Conprofili Senzaorari1 MIUR 20 Gennaio 2009
Consapevole che la riforma in corso sta determonando qualche malumore, soprattutto fra i personali docente ed ATA, il MIUR ha messo on-line alcuni interessanti dati OCSE, sebbene aggornati al 2006, probabilmente con l'intento di dimostrare che ci stiamo adeguando agli statands europei.
Tre tabelle confrontano l'Italia con gli altri Paesi dell'Unione europea e con quelli OCSE extra-europei in merito al numero di studenti per classe, al numero di insegnanti per allievi ed alla spesa che ogni studente deve sostenere per far fronte alle esigenze scolastiche
Altre tre tabelle espongono il ruolo del maestro unico, l'assolvimento dell'obbligo scolastico ed i criteri di valutazione nei Paesi dell'Unione europea
Le ultime tabelle illustrano sistemi d'istruzione di Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Svezia
Riccardo

venerdì 13 febbraio 2009

Riflettere a scuola sulla fame nel mondo

Ciao a tutti,
ho trovato sulla newsletter che il Ministero della Pubblica Istruzione spedisce via mail ai docenti uno spunto interessante per approfondire una tematica sociale importante: il problema della fame nel mondo.
Credo che questa attitvità possa essere adattata per ogni ordine di scuola, ma penso che potrei usarla alla Secondaria di 1° grado nella classi seconde (magari in collaborazione coi colleghi di matematica e quelli di tecnologia che nella mia scuola lavorano insieme sul tema dell'Alimetazione) oppure nelle classi terze, per le quali il programma prevede uno sguardo sul mondo creato e sulla gestione della responsabilità che Dio ha dato all'uomo; in questo caso forse si potrebbe attivare un collegamento con i prof di storia e geografia che presentano gli Stati Mondiali.
Le risorse a nostra disposizione ruotano attorno alle attività del PAM, Programma Alimentare Mondiale: è un’agenzia delle Nazioni Unite; la sua missione è portare il cibo a chi ha fame. Spesso il cibo manca perchè c’è la guerra o perchè un uragano ha distrutto tutto o perchè la siccità ha arso i raccolti. Oppure semplicemente perchè si è troppo poveri per procurarsi il cibo. L’assistenza alimentare è il mezzo con cui il PAM combatte fame e povertà.
Secondo quanto riportato dal Comunicato "Una speranza chiamata cibo" possiamo lavorare in classe con la seguente cassetta degli attrezzi:
1. una mappa
Da questo link potrete sc
aricare il pdf con la mappa e le istruzioni per lavorarci coi ragazzi; da qui un quiz umanitario, mentre da qui potrete accedere ad una mappa interattiva sulla fame nel mondo (in lingua inglese)

2. un videogioco
Si tratta di un videogioco educativo: fate parte di una missione speciale che deve salvare un villaggio. Ne ho già parlato qui sul mio blog scolastico. Per altre info visitare il sito ufficiale.
Da qui potrete accedere all'area coi suggerimenti per i docenti.

3. un libro
Ispirato a Food Force, "La squadra: emergenza in Ristanga" è un libro sulle avventure di una squadra umanitaria del WFP alle prese con un'emergenza alimentare nel paese immaginario di Ristanga. Disponibile online il primo capitolo.

4. istruzioni su come aiutare il PAM

Ci vengono suggerite alcune attività per sostenere l'opera del PAM, oltre alla formazione:
- giocare a FreeRice,- mettere una foto su The Wall against Hunger
- acquistare il libro.

5. un concorso
Proprio a partire dal primo capitolo del libro, prende vita il concorso per ragazzi, che sono chiamati a continuare a proprio piacimento le avventure della squadra speciale in missione per il PAM. Il termine ultimo della consegna dei lavori è il 31 marzo 2009. In questa pagina trovate le informazioni utili.

6. pubblicazioni e
spunti per lavorare in classe

Ora non ci resta che darci da fare. L'avventura comincia...
Monica

giovedì 12 febbraio 2009

Oggi gestiamo i collegamenti con Scribus

Ciao,
proseguo con la pubblicazione del tutorial per imparare a usare Scribus il programma opensource di scrittura e impaginazione; in questo capitoletto ci verrà spiegato come gestire i collegamenti: ci sono due tipi di collegamenti, uno interno al documento stesso e uno esterno in cui l'oggetto collegato può essere ad esempio una pagina web; tutto questo può esserci utile per la creazione di un documento (anche salvabile in pdf) da far circolare come file o online.
Come negli altri casi, da qui potete scaricare tutto il numero della rivista Full Circle della comunità Ubuntu.
Fcm 7 Scribus 7 Parte
Sabato l'ultima puntata del tutorial.
Monica

mercoledì 11 febbraio 2009

serate speciali a Milano e Torino

Ciao a tutti,
oggi vorrei segnalarvi quattro serate interessanti che ho trovato nella sezione appuntamenti del sito Terrasanta.net.
1. Giobbe e la laicità - relatore: Stefano Levi della Torre
12 febbraio ore 18.15 a Milano presso le Suore di Sion
(mi è capitato di partecipare a un incontro organizzato dalle suore lo scorso anno e devo dire che la qualità dei relatori e dei partecipanti è notevole!)
2. Laboratori su Percorsi Religiosi presso la Borsa del Turismo
20 febbraio dalle 14.00 a quartiere fiera Rho-Pero, Milano
3. Cena di Terra Santa - fare solidarietà condividendo cibo in allegria
20 febbraio a Torino presso convento frascescano
4. Incontro su Deir Mar Mousa - relatore: Paolo Dall'Oglio, fondatore
27 febbraio ore 18.00 Mondadori Multicenter, Milano
Già che ci sono vi invito a visitare anche il resto del sito, curato dal Centro Terrasanta di Milano, che, oltre a tenerci informati sulla situazione mediorientale e sulle attività della Custodia francescana di Terra Santa, organizza corsi e serate di formazione.
Il centro comprende anche la redazione di due interessanti riviste:
L'eco di Terrasanta: il tabloid viene inviato a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi, a conoscere e offrire sostegno all'opera della Custodia di Terra Santa. Eì possibile leggere alcuni articoli direttamente dal sito.
Terrasanta: la rivista è destinata a coloro che intendono approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa. Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni. Esce ogni due mesi e si possono consultare online sia il sommario sia una selezione di articoli.
Iscrivendosi alla newsletter si potrà essere aggiornati via mail di tutte le novità.
Monica

martedì 10 febbraio 2009

Con Scribus lavoriamo sui modelli per le pagine

Ciao,
con qualche giorno di ritardo, pubblico la sesta puntata del tutorial su Scribus: imparare a creare dei modelli (o pagine mastro) con cui abbellire velocemente le pagine delle nostre pubblicazioni.
Nel prossimo inserto scopriremo come gestire i collegamenti nel documento...
A presto
Monica
Fcm 6 Scribus 6 Parte

lunedì 9 febbraio 2009

Per te, Eluana.

Ciao,
ho letto stamattina sul blog di Luigi Accattoli, noto vaticanista del Corriere e autore di molti interessanti libri, un post dal titolo Finché Eluana respira io qui le parlo. Anche noi vogliamo dare il nostro piccolo contributo, far sentire nella comunità dei blogger la nostra voce, seppur poco nota: abbiamo aggiunto una scritta rotante nella colonna qui a lato, perché ci auguriamo che la vita di Eluana sia tutelata e rispettata.
E, comunque vada a finire, vogliamo starle vicino con la preghiera e l'affetto.
Non uccidete Eluana, non spegnete la speranza!
Monica e Riccardo.

p.s. Per la creazione dell'animazione flash, abbiamo preso spunto da questo post, che ci ha portati al sito di Flashvortex.com, da cui è possibile scegliere tipologie di scritte, menu, bottoni e banners da modificare: viene poi generato il codice da incorporare nel blog (nel nostro caso, abbiamo aggiunto un elemento Html alla sidebar, incollando il codice fornitoci alla fine del lavoro e aggiungendo un titolo). Fate attenzione alle misure della scritta, della rotazione... l'animazione generata deve poter stare all'interno dello spazio della colonna.

giovedì 5 febbraio 2009

Scribus... e i livelli del testo!

Ciao a tutti,
eccoci al nuovo appuntamento con il corso su Scribus... come sta andando? Avete già provato ad usarlo?
Oggi da questo numero della rivista Full Circle Magazine, ho estratto la sesta puntata del tutorial per Scribus: oggi impariamo a costruire e gestire i livelli di un testo, opzione molto utile per creare, ad esempio, dei libretti o riviste con decorazioni che si ripetono in ogni pagina e con il numero di pagina che si aggiorna automaticamente!
Provare per credere!
Fcm 5 Scribus 5 Parte
Sabato pubblicherò l'articolo per imparare a gestire i modelli del testo.
Monica

mercoledì 4 febbraio 2009

due strumenti per il blog

Ciao,
avete un blog? Un sito? Delle pagine online?
Allora potranno esservi utili questi due strumenti:
1. Allarme Page Rank via mail; come spiegato qui, registrandovi gratuitamente a questo sito potrete inserire l'indirizzo (url) del vostro sito o blog, controllare il page rank e ricevere notifica via mail per eventuali variazioni.
2. galleria fotografica; da questo post sono arrivata al sito di Flash Gallery, che ci permette di creare una presentazione delle nostre foto da incorporare alle nostre pagine internet.Inoltre, non perdetevi questo post su come e dove trovare spunti interessanti per scrivere ogni giorno nuovi accattivanti post: saggi consigli!
Monica

martedì 3 febbraio 2009

Scribus - 4° parte - Stili di colore


Ciao,
eccoci al quarto appuntamento col tutorial per Scribus. Oggi possiamo imparare a gestire gli stili di colore, leggendo qui sotto le pagine che ho estratto da questo numero della rivista Full Circle Magazine.
Fcm 4 Scribus 4 Parte
A proposito di pdf, eccovi Mergepdf.net, un'applicazione online che permette di unire più files pdf in uno solo, segnalato qui da PcRevenge; può essere utile per rimettere a posto files e documenti, soprattutto se non possiediamo la versione a pagamento di Acrobat.
A giovedì per il prossimo aggiornamento su come creare e gestire diversi livelli in un documento.
Buon lavoro!
Monica

lunedì 2 febbraio 2009

Una Bibbia per la famiglia

Ciao,
ieri ho acquistato in edicola il primo volume de La nuova Bibbia per la famiglia, allegata a Famiglia Cristiana, contenente Genesi ed Esodo.
Come già segnalato da Luca e da Christian, con la nuova traduzione della Sacra Scrittura vengono aggiornati e predisposti anche nuovi o rinnovati sussidi per leggere, meditare e studiare la Parola di Dio.
Vi presento questa collana sulla Bibbia per condividere con voi uno strumento che mi sembra davvero interessante. Come descritto qui (il sito presenta anche altri prodotti editoriali e multimediali dell'editrice San Paolo sulla Sacra Scrittura), la collana è formata da 17 volumi, arricchiti da commenti ai versetti, introduzioni e temi di approfondimento, illustrazioni con opere d'arte e ritrovamenti archeologici e tanti interessanti collegamenti con i film sulla Bibbia prodotti dalla Lux Vide.
Eccovi l'elenco dei volumi che usciranno in edicola nelle prossime settimane:
  1. Genesi - Esodo
  2. Levitico - Numeri - Deuteronomio - Giosuè
  3. Giudici - Rut - 1 e 2 Samuele - 1 e 2 Re
  4. 1 e 2 Cronache - Esdra - Neemia - Tobia - Giuditta - Ester - 1 e 2 Maccabei
  5. Giobbe - Salmi
  6. Proverbi - Qoelet - Cantico dei Cantici - Sapienza - Siracide
  7. Isaia - Geremia - Lamentazioni - Baruc
  8. Ezechiele - Daniele - Osea - Gioele - Amos - Abdia - Giona - Michea - Naum - Abacuc - Sofonia - Aggeo - Zaccaria - Malachia
  9. Vangeli di Matteo, Marco, Luca
  10. Vangelo di Giovanni - Atti degli Apostoli
  11. Romani - 1 e 2 Corinzi - Galati - Efesini - Filippesi - Colossesi - 1 e 2 Tessalonicesi - 1 e 2 Timoteo - Tito
  12. Ebrei - Giacomo - 1 e 2 Pietro - 1, 2 e 3 Giovanni - Giuda - Apocalisse
  13. Atlante Biblico di G. Perego
  14. La Bibbia raccontata ai bambini di F. Serafini
  15. I volti della Bibbia di G. Ravasi
  16. Le grandi donne della Bibbia
  17. Piccolo dizionario biblico
Già che ci sono, vi segnalo anche questo post di Luca, dal quale si accede a questa pagina del sito della San Paolo che contiene tantissime bellissime schede di approfondimento sulla Bibbia, scaricabili in pdf.
Monica

domenica 1 febbraio 2009

Scribus - 3° parte. Stili formattazione e paragrafo

Ciao,
seppur con un giorno di ritardo rispetto a quanto promesso nel precedente post, eccovi la terza parte del Tutorial di Scribus, il programma open source per la creazione e gestione di documenti per la stampa.
Oggi impareremo la formattazione del testo e la creazione di Stili di paragrafo (a dirvi la verità, questa seconda cosa io ancora non l'ho usata... ma non si sa mai!).
Qui trovate il link per scaricare l'edizione completa della Rivista Fullcirclemagazine, da cui ho estratto le pagine che potete leggere qui sotto.
Fcm 3 Scribus 3 Parte
A martedì il prossimo appuntamento con Scribus con gli Stili di colore.
Buona domenica
Monica