venerdì 8 ottobre 2010

video per conoscere i cristiani del Medio Oriente

ciao a tutti,
grazie alla segnalazione del webmaster di Terrasanta.net, ho visionato dal loro siti alcuni video che presentano varie confessioni cristiane che vivono in Medio Oriente:
- i cattolici di rito copto con video
- la Chiesa siro-cattolica con video
- la Chiesa maronita con video
- la Chiesa melchita con video
- il patriarcato latino di Gerusalemme con video
Un gradito ed utile approfondimento sia per la didattica (anche se non capita spesso di entrare così nel dettaglio sul Cristianesimo... è già buona se i miei alunni capiscono le principali differenze tra Cattolici, Protestanti ed Ortodossi) sia in preparazione all'Assemblea speciale per il Medio Oriente del Sinodo dei Vescovi che si terrà a Roma dal 10 al 24 ottobre p.v. A questo indirizzo potete leggere una presentazione dell'Instrumento Laboris per il Sinodo.
Monica


Aggiunta!
Appena finito il post, dò un'occhiata al mio Google Reader e mi capita questo articoletto a tema che non posso non condividere! Sandro Magister precisa che le Chiese cattoliche orientali sono 23, raggruppabili in 5 tradizioni: alessandrina, antiochena, armena, caldea e bizantina. Per l'elenco completo e ulteriori dettagli vai all'articolo in questione.

martedì 3 agosto 2010

Una giornata con Gesù a Cafarnao - Lavoro con la LIM

Cari amici,
rimettendo ordine sul desktop del mio portatile (che è sempre strapieno... d'altronde io ammucchio tutto lì con la scusa che rimane più in vista e poi non lascio neanche una spazietto libero... ;-)) ho trovato le attività con la LIM che ho preparato e usato nel corso dell'anno scolastico coi miei ragazzi di 2A.
Ne ho caricato uno sul sito della Promethean - la ditta produttrice di lavagna e software in dotazione nella mia scuola - e condivido con voi il link per la visualizzazione e il download.



lunedì 2 agosto 2010

Catechismo - Inauguro una nuova sezione del Blog

Ciao a tutti,
vi ho già scritto che mi occupo anche di catechesi per l'Iniziazione Cristiana. Nel corso del mese di Giugno, ho partecipato a tre interessantissime serate per la formazione dei catechisti della mia zona (o unità pastorale) organizzate dall'Equipe Catechisti di Zona di cui faccio parte. Abbiamo voluto ritagliarci qualche momento di formazione proprio quando non siamo impegnate a lavorare coi ragazzi...
E' stato davvero utile e coinvolgente. Tre simpatiche catechiste di una parrocchia di Novara sono venute a condividere con noi il loro metodo e il progetto catechistico elaborato e sperimentato da anni nella loro comunità. Davvero illuminante!
Magari vi riproporrò in qualche post alcune delle idee che ho appreso in quelle splendide serate estive... Con questo post voglio dunque aggiungere una sezione al blog: anche se questo sito si occupa di Insegnamento della Religione Cattolica a scuola (e sappiamo tutti benissimo quanto sia importante non fare catechismo tra i banchi!), credo che molto docenti dedichino un po' del loro tempo libero anche al catechismo in parrocchia. Come capita a me. Questa sezione dunque è rivolta al "nostro secondo lavoro"... per condividere libri e materiali, ma soprattutto esperienze e metodi, magari anche in stile web 2.0!
Monica

domenica 1 agosto 2010

Imparare ad essere prof dal Papa

Cari amici,
mi è stato segnalato questo bel articolo dal sito de Il Sole 24 ore: la lettura edificante mi ha spinto a riflettere sullo stile del docente, prendendo esempio dal Papa, che ancora oggi sente il desiderio di ritorvarsi con gli ex alunni.
Un'estate di riposo e di lavoro, come sempre è l'estate dei papi. Con la differenza che, quest'anno, sarà vissuta interamente a Castel Gandolfo, e non nelle località di montagna così amate dal suo predecessore Giovanni Paolo II. Per Benedetto XVI le "ferie" estive sono sinonimo di passeggiate, di distensione dalle più stringenti occupazioni quotidiane, ma anche un momento per intensificare la lettura e lo studio, il lavoro di scrittura a cui il papa teologo tiene molto. Finita la seconda parte del libro su Gesù di Nazareth, dedicata alla Passione e alla Risurrezione, Ratzinger ha cominciato a lavorare a una terza parte dell'opera, dedicata ai vangeli dell'infanzia.
 Leggi l'articolo qui.

domenica 11 luglio 2010

Aderisco pure io al Manifesto degli insegnanti

Sottoscrivo e condivido!

  1. Amo insegnare. Amo apprendere. Per questo motivo sono un insegnante.
  2. Insegnerò per favorire in ogni modo possibile la meraviglia per il mondo che è innata nei miei alunni. Insegnerò per essere superato da loro. Il giorno in cui non ci riuscirò più cederò il mio posto ad uno di loro.
  3. Insegnerò mediante la dimostrazione e l’esempio, il riconoscimento dei miei errori illuminerà il mio percorso.
  4. Accompagnerò i miei alunni alla scoperta della realtà che li circonda, assecondando e stimolando in ognuno di loro la curiosità e la ricerca, le domande e la passione.
  5. Non potendo trasmettere ai miei studenti la verità, mi adoprerò affinché vivano cercandola.
  6. Incoraggerò nei miei studenti l’impegno e la volontà di migliorarsi costantemente e di non rassegnarsi mai di fronte alle difficoltà. Io stesso provvederò a formarmi e aggiornarmi continuamente.
  7. Farò in modo che la scuola sia il mondo, e non un carcere.
  8. Non trasmetterò ai miei studenti saperi rigidi e preconfezionati. La mia visione del mondo mi guiderà, ma non sarà mai legge per loro. Il dubbio e la critica saranno i pilastri della mia azione educativa.
  9. Promuoverò lo studio per la vita e contrasterò lo studio per il voto.
  10. Raccoglierò elementi di valutazione, rifiutando approcci semplicistici e meccanici che non tengano conto delle situazioni di partenza, dei progressi, dell’impegno e della crescita complessiva del singolo alunno.
  11. Lotterò affinchè la scuola sia la scuola di tutti, la scuola in cui ogni studente possa apprendere seguendo tempi e tragitti individuali. Farò in modo che i miei studenti mi scelgano e non mi subiscano.
  12. Aiuterò i miei alunni a illuminare il futuro leggendo il passato e vivendo in pienezza il presente. Li aiuterò a stare nel mondo così com’è, ma non a subirlo lasciandolo così com’è.
  13. Resterò fedele a questi punti in ogni momento della mia azione educativa, pronto ad affrontare e superare tutti gli ostacoli formali e burocratici che si presenteranno sulla mia strada.
Ho anche firmato sul sito www.manifestoinsegnanti.it, da cui è possibile reperire altre informazioni, lasciare commenti e scaricate una copia del manifesto in pdf... magari da incollare nella prima pagina del nostro registro del prossimo anno... tanto per non dimenticare!
Grazie a chi ha fatto per noi questo bel lavoro.
Monica

giovedì 6 maggio 2010

Le religioni del mondo sulle LIM Promethean

Ciao,
torno a segnalarvi delle risorse per chi usa le lavagna interattive prodotte dalla Promethean: un'intera sezione dedicata alle risorse sulle religioni. Putroppo i lavori sono tutti in lingua inglese. Ma è già un inizio!
Cliccate sull'immagine per accedere alla presentazione dei materiali.

martedì 4 maggio 2010

Due segnalazioni (anzi tre) sulle mappe bibliche

Ciao,
apprendo dalla lettura di questo post che sarà possibile godere della visualizzazione 3d di Google Earth anche a partire da Google maps. Mi fa piacere. Anche se - devo confessarvi - io ancora non ho iniziato ad esplorare le potenzialità dell'uso di Google Earth... Dal fondo dell'articolo, colgo e condivido le due segnalazioni in oggetto per lavorare con le mappe bibliche:
1. maps for free, un semplice e simpatico sito
2. Biblemapper.com, che è sia un sito (con una ricca galleria di immagini) sia un programma gratuito da scaricare sul computer. Io l'ho fatto, ma ancora non ho iniziato ad usarlo: chi di voi lo fa per primo, ci faccia sapere qualcosa ;-)
Buona navigazione!
Monica

domenica 2 maggio 2010

Segnalazione letteraria. Geremia

Ciao a tutti,
vi vorrei segnalare questo bel libretto "Geremia. L'incendio e la speranza". Non ho ancora avuto modo di acquistarlo e gustarlo, ma poiché ho avuto il piacere di conoscere personalmente l'autrice, non ho timore a consigliarvi di leggerlo! L'ho anche inserito nella mia libreria...
Fatemi sapere cosa ne pensate!
Ho sempre considerato particolarmente interessante la figura biblica di Geremia, anche se non ho ancora avuto modo di approfondirne la conoscenza.

sabato 1 maggio 2010

Lavorare coi puzzles sulla LIM

Cari amici,
mi è giunta via mail la segnalazione di un programmino gratuito per costruire puzzle di immagini da inserire nel programma per la gestione della LIM Promethean (la marca presente nella mia scuola). Da questo post apprendo della possibilità di scaricare JIGFLIP, il programmino per integrare i puzzles nei flipchart (tipo di file predisposto dal sotware ActivStudio).
L'uso del puzzle è comunque un'idea intessante, sia per aiutare i ragazzi a memorizzare particolari opere d'arte, sia per far scoprire poco per volta un'immagine o un simbolo, sia per concludere in modo carino una lezione intensa.
Io l'ho sperimentato con due affreschi di Giotto nella Cappella degli Scrovegni, come potete leggere qui e qui.
Per la realizzazione, mi sono affidata al sito Jigsaw planet; in seguito però ho dovuto caricare il file in uno spazio internet per poterlo poi usare coi ragazzi.
Se volete creare un puzzle dal vostro computer senza caricarlo in internet potete usare quest'altro facile programmino PUZZLE WIZARD di cui è appena stata rilasciata la versione aggiornata.
Monica

Conoscere la LIM. Presentazione

Ciao a tutti,
volete conoscere meglio la LIM e il suo funzionamento? Allora non perdetevi questa utile ed interattiva presentazione, che vi guiderà passo dopo passo a scoprirne i meccanismi, le potenzialità, alcuni suggerimenti per l'utilizzo con gli alunni, Hardware, software e accessori, nonché gli strumenti che normalmente comprende.
Fate click qui per accedere al link.
Se volete approfondire le differenze tra i vari software proprietari che circolano in Italia, lasciare guidare dai suggerimenti questa pagina della Scuola Digitale Lombardia.
Una comunità di docenti che da tempo sperimenta la LIM e ne condivide le buone pratiche è raggiungibile dal sito sLIMteam.it; per accedere ad alcune aree è necessaria la registrazione.
Monica

martedì 27 aprile 2010

Tre articoli di approfondimento sulla Sindone di Torino

Ciao a tutti,
oggi la mia diocesi vive il pellegrinaggio ufficiale alla Sindone. Io non ho potuto prendervi parte per ragioni di lavoro (capirete bene...), ma ne approfitto per segnalare tre interessanti articoletti che ho trovato in rete in questi giorni.
1. Sindone, l'età torna un mistero di Andrea Tornelli
«Il nostro studio, basato su calcoli statistici e matematici, dimostra senza alcun dubbio che la datazione del carbonio 14 effettuata nel 1988 sulla Sindone non era attendibile e l’esperimento si sarebbe dovuto ripetere». Lo dichiara al Giornale il professor Giulio Fanti, professore di Misure meccaniche e termiche all’università di Padova, autore di numerosi libri e ricerche dedicate al lenzuolo funebre esposto in questi giorni a Torino. Fanti, insieme ad altri tre colleghi - Marco Riani dell’università di Parma, Fabio Crosilla dell’università di Udine e Anthony C. Atkinson della London School of Economics - ha appena firmato un articolo su Sis Magazine, la rivista oline della Società italiana di statistica (www.sis-statistica.it/magazine) nel quale si dimostra l’inaffidabilità dei risultati prodotti dai tre laboratori di Zurigo, Oxford e Tucson, che nel 1988 giunsero a datare con la tecnica del radiocarbonio dei campioni di Sindone prelevati da un angolo del telo di lino, stabilendo che esso risaliva a un’età compresa tra il 1260 e il 1390. Un risultato che contrasta con molte altre prove, indizi, evidenze, dalle quali invece si evince che il lenzuolo ha avvolto il cadavere di un uomo crocifisso dai romani nel primo secolo, in un modo perfettamente coincidente con la descrizione della Passione di Gesù contenuta nei Vangeli.
Continua a leggere l'articolo qui e qui.

2. Sindone: le prove della risurrezione di Antonio Socci

Tutta la terra desidera il tuo volto”. In questa frase della liturgia sta il segreto della Sindone che continua ad attrarre milioni di persone. E’ l’attrazione per colui che la Bibbia definiva “il più bello tra i figli dell’uomo”. E che qui è “fotografato” come un uomo macellato con ferocia.
La Sindone non è solo “una” notizia oggi, perché inizia la sua ostensione. E’ “la” notizia sempre. Perché documenta – direi scientificamente – la sola notizia che – dalla notte dei tempi alla fine del mondo – sia veramente importante: la morte del Figlio di Dio e la sua resurrezione cioè la sconfitta della morte stessa.
continua a leggere l'articolo qui.

3. La Sindone, un segno che ti parla di Giuseppe Ghiberti
Oltre i problemi relativi alla datazione e alla formazione dell’immagine, sui quali è chiamata a indagare la scienza, rimane impressionante per il credente la corrispondenza fra racconto “sindonico” e racconto “evangelico”, al punto che la realtà del lenzuolo-immagine perde facilmente in valore di fronte alla vicenda dell’Uomo crocifisso cui rimanda. Il discorso sulla sindone è appassionate perché porta a parlare di Gesù. È lui la posta in gioco.La sindone è un telo e un’immagine, interessanti e problematici ambedue, ma la componente più importante è costituita sicuramente dall’immagine
Continua a leggere l'articolo qui.

Monica

domenica 25 aprile 2010

25 aprile 2010

Una riflessione che condivido con voi, cari amici e colleghi.
Quest'anno sento che sto vivendo in modo più intenso la ricorrenza del 25 aprile, sarà perché sono appena tornata da tre giorni di gita a Trieste e dintorni, dove le vidende dell'ultima guerra hanno lasciato tracce indelebili e dolorose, sarà perché quest'anno vivo questa Festa da ViceSindaco...
Sarà...
Comunque, il mio sindaco ha avuto una bella idea: consegnare ai ragazzi che diventano maggiorenni e ai nostri alunni più grandi (cioè quelli dell'ultimo anno della Primaria, visto che le Medie nel mio paese non ci sono) una copia della Costituzione spiegata ai ragazzi.
Perché la Costituzione affonda le sue radici anche nella Resistenza e nell'impegno di quegli uomini e quelle donne che hanno dato la vita per la libertà di cui noi godiamo.
Ieri pomeriggio, mentre cercavo una citazione significativa da scrivere sui biglietti per la consegna della Costituzione, sono capitata su questo post, ripreso oggi da un'altra collega, da cui prendo il video:

Per chi volesse leggersi tutto il discorso, segua il link.
Buona festa della Liberazione e auguri a tutti i Marco.
Monica

domenica 11 aprile 2010

Un sito con belle mappe interattive su Gesù e Paolo

Ciao a tutti e... buona Pasqua!
Sono in ritardo, lo so, ma oggi è la domenica in albis... li accettate ancora gli auguri?
Con questo post, spero nella risurrezione del blog ;-)
I miei impegni personali, scolastici e amministrativi mi stanno togliendo il tempo e il piacere di condividere con voi qualche suggerimento e spunto. Vediamo come procedono i prossimi giorni.
Intanto vorrei segnalarvi da questo bel post un sito (About-Jesus.org) che offre alcune mappe interattive, basate su Google maps:
  1. Il ministero di Gesù
  2. Il primo viaggio missionario di san Paolo
  3. Il secondo viaggio missionario di san Paolo
  4. Il terzo viaggio missionario di san Paolo
  5. Il quarto viaggio missionario di san Paolo
  6. Le sette chiese del Libro dell'Apocalisse

Davvero interessante! E soprattutto una bella idea per lavorare con la LIM su questi argomenti.
Buon rientro a scuola (per chi -come me- ha fatto le vacanze lunghe!)
Monica

AGGIORNAMENTO
Mi è appena venuto in mente che avevo scritto un post sulla Geografia biblica nel blog che dedico alla condivisione con gli alunni; per chi fosse interessato ad approfondire eccolo qua: ripassare con la LIM la geografia della Palestina.

lunedì 1 marzo 2010

Aperitivo d'autore: la Sindone e i Templari

Ciao a tutti,
segnalo nuovamente un appuntamento presso la Libreria Terra Santa di Milano: questa volta l'Aperitivo d'Autore riguarda l'affascinante tema della Sindone e del rapporto coi Templari.
Eccovi la locandina di presentazione dell'evento.

Monica

domenica 28 febbraio 2010

"Se non ami"... eppure questa canzone mi ricorda qualcosa...

Buona domenica a tutti!
Da questo post, ascolto una bella canzone di Nek... e il video (che potete vedere qui sotto) realizzato per una veglia di preghiera.


In effetti, il testo ricorda molto da vicino l'inno all'amore della Prima Lettera ai Corinzi (cap 13) di san Paolo:

giovedì 25 febbraio 2010

Un pc per ogni professore? Mitico!

ciao,
ho appena letto da questo post questa bella notizia:
...un nuovo progetto sul mondo della scuola prevede di dotare ciascun insegnante di un computer portatile da utilizzare per la didattica e la gestione alunni...
Dotando ogni docente di un netbook personale, che può essere usato anche in modalità wireless (senza fili), la scuola è in grado di orientarsi verso nuove forme di didattica, con lezioni sempre più interattive, dove la tecnologia consente di approfondire qualsiasi tema, anche attraverso l’utilizzo di Internet, fino ad arrivare col tempo ad eliminare carta e penna tramite l’utilizzo esclusivo di supporti digitali...
Ecco, sono d'accordo! Lo voglio pure io! 
Anche se... in effetti la scuola ha sempre meno soldi... non ci forniscono le biro per correggere i compiti e compilare le migliaia di pagine dei nostri registri (e io sono sempre - ma davvero sempre! - in ritardo con la compilazione di assenze, argomenti...), a momenti devo pagarmi io le fotocopie per gli alunni, sarebbe davvero strano ricevere un pc!
Però, permettiamoci di sognare! Certo che renderebbe più rapido ed efficace il lavoro... anche a favore dell'ambiente.
Io già mi porto sempre dietro il pc, che però non è un netbook perciò ha il suo bel peso... soprattutto se lo unisci ai registri, ai libri, alle fotocopie per le varie classi... o ai quaderni da correggere. Certe volte girerei con una valigia con le rotelle per i corridoi della scuola!
E voi cosa ne dite? Com'è la dotazione tecnologica delle vostre scuole? Sareste felici di veder attuata l'iniziativa descritta in questo post?
Intanto, continuerò a trascinarmi dietro il mio caro pc e a compilare pile di documenti e registri... Ma verranno giorni migliori!
Monica

p.s. simpatica immagine da qui

lunedì 15 febbraio 2010

Due proposte per la Quaresima (forse più per catechismo)

Ciao a tutti,
segnalo queste due attività a chi di voi, come me, si occupa anche di catechesi per i ragazzi, oltre che di insegnamento della religione a scuola.
1. Un calendario per la Quaresima. Ho trovato in questo bel post un calendario in inglese per accompagnare il cammino quaresimale. Ho pensato di tradurre e adattare l'immagine per usarla coi miei bambini del catechismo. Nel fare questo lavoro mi è sorto un dubbio: l'autrice dell'immagine originale ha contato i 40 giorni fino al sabato santo, escludendo le domeniche... io ho sempre considerato la Domenica delle Palme come ultimo giorno di Quaresima (e così ho modificato la numerazione dei giorni nell'immagine)... però...

sabato 13 febbraio 2010

Aperitivo d'autore a Milano: la stele di Rosetta

Cari amici,
soprattutto per chi di voi abita nei pressi di Milano, segnalo questa iniziativa carina: presso la Libreria Terrasanta di via Gherardini 6, giovedì 25 febbraio dalle 18.30 ci sarà la conferenza

LA STELE DI ROSETTA:
per scoprire insieme il testo inciso 
sul granito più famoso del mondo


venerdì 12 febbraio 2010

Social network cattolici? Ci sono... ci sono...

Ciao,
stamattina ho letto questo post: a partire da un'immagine che sintetizza le reti sociali nel Nuovo Testamento, l'autore fa una rapida panoramica dei social network nel mondo cristiano... poi verso la fine considera che il fenomeno in Italia è poco diffuso...
Veniamo allora in Italia. L’unico social network che abbiamo incontrato è Faithbook.it. Non è funzionante ma possiamo ricavarne un’idea dalle pagine cache dei motori di ricerca. Scorrendo la lista dei siti cattolici, non mi sembra di vedere niente di “social”, così come nella pagina dei link di CL Online. E’ invece attivo e presente ChristianCafè, dei Cristiani Evangelici. Vedremo quindi se l’invito di Papa Ratzinger verrà accolto e quali strategie verranno impiegate per l’evangelizzazione della rete.
Ok, sicuramente la strada dell'evangelizzazione della rete è ancora lunga, ma qualche passo in avanti è stato fatto anche dalla Chiesa cattolica in Italia... probabilmente il gentile autore del post non conosce il blog di Luca e le sue interessanti ed aggiornate segnalazioni. Ma noi per fortuna sì!

Monica

giovedì 11 febbraio 2010

sul battesimo e le tentazioni nel deserto - spunti filmici

Ciao,
in questi giorni coi ragazzi delle mie seconde, sto lavorando sulla figura di Gesù. Siamo seguendo i Suoi primi passi nella vita pubblica: il battesimo al Giordano e le tentazioni nel deserto.
Ho sempre trovato affascinante la scelta operata da regista e sceneggiatori del film "Jesus" nel presentare le scene delle tentazioni... un'antipazione nel deserto delle accuse ancora più profonde e provocatorie che, secondo il racconto del film, il diavolo rivolge a Gesù nel Gethsemani. Un diavolo fin troppo "ragionevole"... in alcuni momenti è quasi difficile dargli torto... ovviamente secondo la logica del "principe di questo mondo"...
Ho sperimentato già da alcuni anni la visione coi ragazzi di alcune scene dal film, sulle quali poi ci confrontiamo e lavoriamo insieme.
Così sono partita dal battesimo...

per proseguire con le tentazioni nel deserto...

domenica 7 febbraio 2010

Nuovo sito per l'Ufficio IRC di Ivrea

Cari amici,
ricevo via mail la segnalazione e la condivido volentieri con voi: da lunedì 15 febbraio sarà online la nuova versione del sito dell'Ufficio IRC di Ivrea... Non ci resta che darci appuntamento e andare a vedere le novità!
Monica

sabato 6 febbraio 2010

Creare presentazioni online

Interessante questo servizio web 2.0: 280slide.com è un sito con registrazione gratuita che permette di creare delle presentazioni senza aver installato sul nostro pc nessun software né Power Point della Microsoft né la versione Impress di Open Office.

L'uso è facile ed immediato. Potrebbe anche essere un'alternativa utile per i pc a scuola, che mancano di programmi...
Dopo aver creato la nostra presentazione, possiamo scaricare il file nei formati desiderati, oppure condividerlo su Slideshare.net oppure creare un link permanente e un codice embed per il nostro spazio online.
Monica

Segnalazione da qui.

domenica 31 gennaio 2010

Di che religione è Avatar?

E' in uscita nelle sale cinematografiche in questi giorni un altro filmone americano "Avatar", accompagnato da una massiccia campagna pubblicitaria.
Alcuni articoli che ho letto in internet mi hanno suggerito il post di stasera. Non avendo visto il film, ancora non posso rispondere... intanto potrebbe essere interessante aprire il dibattito. Anche perché credo che i nostri alunni non si perderanno questo film...
Da questo post, due segnalazioni interessanti:
- quell'indu-panteista di Avatar
- tra fantascienza e induismo: cosa significa davvero "avatar"
In aggiunta a questo: Avatar? Un inno al panteismo in salsa ecologica e New Age nel quale ci viene segnalato un articolo di Massimo Introvigne che evidenzia alcuni collegamenti tra la trama di Avatar e la comunità di Damanhur, il centro "acquariano" fondato nel 1976 in Piemonte da Oberto Airaudi.
E voi cosa ne pensate? Avete già visto il film?
Monica

lunedì 25 gennaio 2010

I Testimoni di Geova sono una religione protestante? (2)

Ciao,
torno a parlare di Testimoni di Geova. Grazie ai commenti di alcuni gentili naviganti, ho ampliato le mie conoscenze e posso ora rispondere alla domanda del titolo: no, i Testimoni di Geova non sono una religione protestante, né tanto meno cristiana.
Un libretto, cattolico questa volta, viene in mio soccorso: a pagina 35 e 36 di "Abc delle Chiese e delle confessioni cristiane" di Giovanni Cereti leggo con piacere la seguente interessante distinzione...
Altre comunità che non possono più essere considerate cristiane

Conversione di San Paolo - un bel canto

Dal musical "Paulus"

domenica 24 gennaio 2010

Segnalazione letteraria: libretti e sito sulle parabole

Ciao a tutti,
settimana scorsa sono passata in Libreria alla ricerca di un copione per uno spettacolo su Gesù che devo preparare con i miei ragazzi di catechismo (Cresimandi scatenati!)... già che c'ero ho fatto un simpatico acquisto che condivido con voi: Paraboleggiamo!


lunedì 4 gennaio 2010

I Testimoni di Geova sono una religione protestante? (1)


Ciao a tutti,
l'altro giorno, mentre sedevo comodamente sul divano facendo zapping, mi è caduto lo sguardo su una copia de "La torre di guardia", uno degli opuscoli che viene consegnato dai Testimoni di Geova nei loro giri per le nostre città. Da qualche anno, mi sono quasi "abbonata": ho conosciuto Elena, ex catechista ora TdG (e non voglio commentare...), alla quale ho offerto un bicchiere d'acqua in un afoso pomeriggio e con la quale ogni tanto mi intrattengo a fare due chiacchiere. Elena ci tiene a tenermi informata... così mi lascia periodicamente le pubblicazioni della sua congregazione, anche se io in realtà non le leggo spesso.
Tant'è che l'altro giorno un numero (Novembre 2009 - vol 130, n° 21) dal titolo "Sei concetti errati sul Cristianesimo" cattura la mia attenzione: leggo velocemente l'articolo principale (quello sui cosiddetti "concetti errati"* ) e mi concentro sulla pagina 19: "I lettori chiedono" che vuole rispondere alla domanda che ho indicato nel titolo di questo post.
Eccovi il testo (senza correzioni né aggiunte):

domenica 3 gennaio 2010

Buon anno! Dio ci benedirà!

Ciao a tutti,
l'ultimo post del 2009 è stato il video con un canto a Maria; non pensavo sarebbe stato l'ultimo, ma, in fondo, va bene così: niente di meglio che affidarsi alla nostra mamma del cielo!
E allora anche il primo post del nuovo anno sarà un video: in occasione del suo onomastico ho regalato alla mia mamma (terrena) Lucia l'ultimo cd di Andrea Bocelli; ho potuto ascoltare anche io la splendida canzone legata al film disney "A Christmas Carol", ispirato al capoloavoro di Charles Dickens.
Purtroppo non ho ancora avuto occasione di andare a vederlo al cinema, ma già solo la canzone mi è piaciuta molto. Sia l'augurio per tutti noi:
Ti benedica il Signore e ti protegga.
Il Signore faccia brillare il suo volto su di te e ti sia propizio.
Il Signore rivolga su di te il suo volto e ti conceda pace.
Numeri 6, 24-26
Monica