lunedì 4 gennaio 2010

I Testimoni di Geova sono una religione protestante? (1)


Ciao a tutti,
l'altro giorno, mentre sedevo comodamente sul divano facendo zapping, mi è caduto lo sguardo su una copia de "La torre di guardia", uno degli opuscoli che viene consegnato dai Testimoni di Geova nei loro giri per le nostre città. Da qualche anno, mi sono quasi "abbonata": ho conosciuto Elena, ex catechista ora TdG (e non voglio commentare...), alla quale ho offerto un bicchiere d'acqua in un afoso pomeriggio e con la quale ogni tanto mi intrattengo a fare due chiacchiere. Elena ci tiene a tenermi informata... così mi lascia periodicamente le pubblicazioni della sua congregazione, anche se io in realtà non le leggo spesso.
Tant'è che l'altro giorno un numero (Novembre 2009 - vol 130, n° 21) dal titolo "Sei concetti errati sul Cristianesimo" cattura la mia attenzione: leggo velocemente l'articolo principale (quello sui cosiddetti "concetti errati"* ) e mi concentro sulla pagina 19: "I lettori chiedono" che vuole rispondere alla domanda che ho indicato nel titolo di questo post.
Eccovi il testo (senza correzioni né aggiunte):


I Testimoni di Geova non si considerano una religione protestante. Perché?
Il protestantesimo nacque nel XVI secolo in Europa come tentativo di riformare la Chiesa Cattolica. Il termine "protestantesimo" fu impiegato per la prima volta in relazione ai seguaci di Martin Lutero alla Dieta di Spira del 1529. Da allora ha finito per indicare tutti quelli che aderiscono alle dottrine e agli obiettivi della Riforma. Un dizionario dà questa definizione di "protestante": "Membro di una delle molte denominazioni religiose che negano l'autorità universale del Papa e sostengono le tesi della Riforma quali la giustificazione per la sola fede, il sacerdozio di tutti credenti e il primato della Bibbia come unica fonte di verità rivelata" - Merriam-Webster's Collegiate Dictionary, 11° edizione.
E' vero che i testimoni di Geova negano l'autorità universale del papa e sostengono decisamente il primato della Bibbia, ma differiscono dalle religioni protestanti su molti punti significativi. Infatti un'enciclopedia delle religioni dice che i testimoni di Geova "si distinguono". Esaminiamo tre aspetti sotto i quali sono diversi.
 Primo, sebbene le confessioni protestanti rifiutino certe tendenze del cattolicesimo, i riformatori conservarono alcuni dogmi cattolici, come la Trinità, l'inferno e l'immortalità dell'anima. I testimoni di Geova, invece, sono convinti che tali dottrine non solo contraddicano la Bibbia, ma presentano anche un'idea distorta di Dio.
Secondo, la religione praticata dai testimoni di Geova non è caratterizzata da un atteggiamento di protesta; piuttosto promuove l'istruzione in modo costruttivo. Essi prendono sul serio questo consiglio biblico: "Un servo del Signore non deve essere litigioso, ma mite con tutti, capace di insegnare, paziente, dolce nel rimproverare quelli che gli si mettono contro (2Tm 2:24,25 CEI). Certo, i testimoni di Geova mettono in evidenza le contraddizioni tra ciò che dice la Bibbia e ciò che insegnano molte religioni. Il loro intento, però, non è quello di riformare altre organizzazioni religiose, bensì quello di aiutare le singole persone sincere ad acquistare accurata conoscenza di Dio e della sua Parola, la Bibbia (Colossesi 1:9,10). Quando chi ha convinzioni religiose diverse vuole polemizzare con loro, i testimoni di Geova evitano di farsi coinvolgere in sterili dibattiti - 2 Timoteo 2:23.
Terzo, a differenza del protestantesimo, che è frammentato in centinaia di denominazioni, i testimoni di Geova sono e rimangono una fratellaza mondale unita. Quando si tratta di dottrine bibliche, i testimoni di Geova sparsi in oltre 230 paesi seguono il consiglio dell'apostolo Paolo di "parlare tutti concordemente". Tra loro non ci sono divisioni; sono veramente "uniti nella stessa mente e nello stesso pensiero" (1 Corinzi 1:10). Al loro interno fanno il possibile "per osservare premurosamente l'unità dello spirito dell'unificante vincolo della pace" - Efesini 4:3.
Capita che i miei alunni abbiano qualche TdG come compagno di classe; quando mi domandano chi siano i Testimoni di Geova, io normalmente rispondo che sono una confessione protestante... forse non è così... almeno non secondo quanto loro stessi scrivono della loro Congregazione...mah...
Cercherò di capirci qualcosa. Chi di voi ne sa di più?
Grazie
Monica

* che, secondo questo articolo, sarebbero:
1- L'anima è immortale 
2- I malvagi soffrono nell'inferno
3 - Tutti i buoni vanno in cielo
4 - Dio è una trinità
5 - Maria è la madre di Dio
6 - Dio approva l'uso di immagini e icone nel culto.

4 commenti:

Ettore ha detto...

Non solo non sono protestanti: non sono nemmeno cristiani: il "primo punto" della Torre di Guardia che tu hai pubblicato, infatti, è vero: io TdG negano pure la divinità di Cristo. Questi però non sono dogmi "cattolici" ma patrimonio comune della fede cristiana di ogni confessione.
E' corretto affermare che i TdG nascono storicamente dalle correnti avventiste americane ma si pongono su posizioni non cristiane, come capita anche ai Mormoni, sempre americani, che hanno "scoperto" un nuovo pezzo della Bibbia: il "libro di Mormon"! Ciao Ettore

Monika ha detto...

Ciao Ettore!
Grazie per il tuo contributo! In questi giorni non sono ancora riuscita a riprendere in mano il tema per un po' di approfondimento... Meno male che col web si condivide!
Torna a trovarci presto e buon anno!
Monica

Anonimo ha detto...

ciao

Volevo sapere DOVE sta scritto che per essere Cristiano bisogna CREDERE a un Dogma....

comunque noi ci consideriamo eccome Cristiani ed è un'affermazione falsa dire che non crediamo nella DIVINITA' del Cristo....

per ogni chiarimento e approfondimento sulle nostre credenze c'è il nostro sito ufficiale:

www.watchtower.org

saluti

kodiak ha detto...

Riguardo all'affermazione di Ettore, vorrei dire che a parere mio nemmeno Gesù stesso ha mai pensato di essere Dio uguale al Padre; da Matteo a Giovanni si fa spesso riferimento alla natura divina di Gesù, ma mai di una sua uguaglianza al Padre.
Coerentemente a partire dagli atti degli Apostoli fino alla lettera di Giuda nessuno ha mai parlato di Gesù come di Dio stesso o appartenete ad una Trinità
Paolo e gli Apostoli non erano Cristiani?